Si è voluto costituire questa associazione per concordare con la Pubblica Amministrazione la procedura per costruire le “città d’orti”. Un’associazione non riconosciuta (nella forma più semplice prevista dalla legge) che servirà da apripista per superare l’ostacolo costituito dalla mancanza di una specifica normativa sulla costruzione, la gestione e il mantenimento degli orti urbani privati. Questa associazione non ha finalità politiche.

 

Lascia un commento


+ 6 = sette